::: Mi fai uno squillo, così ti squillo anch’io. :::: #sopprimeteli

Se sapete leggere il tono di voce nella mia punteggiatura la mia domanda è PERCHééééééééééé????????????????????????????????????????

Avevo detto che avrei parlato di mare di sole e di donne del sud, invece, invece l’ennesimo incontro con un residuo post bellico degli anni 80 (genere maschile) mi ha talmente indispettito che altro non posso fare che inveire e chiedermi…. Perché?

Perché nel 2014 ci sono ancora maschi che dondolano da una gamba all’altra mentre ti parlano?

Perché mentre ti guardano di sguincio pensano che tu non sappia che l’unico neurone che hanno in testa si sta suicidando in una corsa senza salvezza verso le mutande. E morirà lì.

Perché pensano di dire cose interessanti sfoderando un discorso che si vede recitano tipo copione da ormai 30 anni!!! Perché?

Perché partono dal principio che tu tanto NON PUOI CAPIRE. Perché dicono tutto quello che tu non vorresti sentire.

Ma perché dopo tutta la “letteratura”  e “cinematografia” che li ha presi per il culo, li ha smerdati, li ha seri ridicoli. Loro con i pantaloni sempre stirati, la barba sempre fatta, le scarpe sempre pulite.

Continua a leggere “::: Mi fai uno squillo, così ti squillo anch’io. :::: #sopprimeteli”