Le mille e una cose dei giorni passati: di lavoro, di restauro e di fine trasloco

Ho il blocco del cazzeggio on-line, ergo non riesco a scrivere neanche due righe di post. E non è una metafora. Il nuovo ufficio, oltre a trovarsi a 2 metri da casa-  e voi mi direte che culo ma io vi dimostrerò che non è per niente un gran culo – ha una connessione internet ferma agli anni 80, più o meno come i personaggi che lo popolano. Il tutto, passa per un proxy che filtra tutto, a sua discrezione: tipo, i dati della borsa di Milano non li posso vedere. Il video dei Teletubbies sì… mah.

Per non parlare del fatto che questa simpatica finestra compare sul mio schermo con una media di 4/5 volte l’ora.

Schermata 2014-09-22 alle 18.43.24

Va beh comunque questo impedimento tecnico che rallenta la mia naturale propensione alla navigazione on line mi ha creato non pochi problemi. Ho metà dei miei canali youtube bloccati, twitter e compagnia bella non ne parliamo, non riesco  aggiornarmi, ma tra i disservizi più gravi segnalo che CHI arriva con un giorno di ritardo…ALTA CULTURA.Continua a leggere…