Fenomenologia delle vacanze di merda

Finchè sei giovane e single o anche in due, le vacanze sono semplicemente vacanze. Possono andare più o meno bene, nel senso che possono essere più o meno divertenti, e in coppia puoi andare più o meno d’accordo. Ma sei pur sempre in vacanza , al massimo ti ammali un po’… spesso torni e ti lamenti di cosa è andato storto e parli di “vacanze di Merda”.

Il termine viene da te usato totalmente a sproposito, ma tu non ne sei consapevole, tu povero stupido 20enne spensierato… la vera verità invece è che solo dopo aver avuto figli, e solo dopo che loro ti avranno rovinato quasi tutte le vacanze con le malattie più rare o solo classiche influenze, e solo dopo molte e molte disdicevoli avventure nei pronto soccorso dei posti più assurdi del mondo (leggi cappadocia inoltrata tra rocce e baracche) solo dopo tutte queste esperienze, alla fine maturerai il vero significato della suddetta espressione.

Dicesi “vacanza di Merda” quella vacanza che suona più o meno così:

Fase uno- sottovalutare puntalmente una situazione clinica che comporta per l’appunto la pulizia di vomito e diarrea costante e che ti costringe a concetrarti solo su quello che il nano vomitatore ha mangiato o no, ha vomitato o no e quante volte e non avere modo di lasciarlo neanche un secondo da solo.

Fase due- accorgersi che la situazione non è proprio tanto normale e iniziare (sempre occupandoti della merda e del vomito) a passare da un medico all’altro fuori dalla tua città cercando nel frattempo di salvare la vacanza senza alcun visibile risultato.

Fase tre – emergenza totale, la vacanza è ormai andata di merda, sia in termini fisico chimici, che in senso lato, tu alla fine non hai fatto niente  se non parlare con i medici lavare raccogliere e fare lavatrici (e non hai neanche dormito).                                           L’unica cosa che ti resta da affrontare è la situazione di merda che si è creata, per aver tu, sottovalutato la gravità della merda circostante. Rientri alla base più stanca di quando sei partita, più preoccupata perchè adesso devi affrontare la vera emergenza merda – tipo capire cosa ha il nano che vomita da 2 settimane raccogliendo merda in vasetti minuscoli.

Ecco adesso guardando indietro quando le vacanze andavano storte perché ti avevano perso la valigia mentre andavi sull’isoletta greca e hai dovuto passare l’intera vacanza con 3 stracci rimediati al duty free, ecco adesso capisci che quella non era “una vacanza di merda”

Buon anno a tutte!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: