Di necessità virtù – ma forse meglio di no.

Quando le cose non vanno per il verso che volevi, quando dalle cose stupide a quelle un po’ meno girano per il verso sbagliato ci sarà sempre qualcuno che ti dirà: “mia cara, inutile piangere sul latte versato, di necessità virtù”

Qualcuno un po’ più imbecille sfoggerà frasi tipo “la vita è quello che accade mentre stai facendo altri progetti”. E queste sono quelle meno peggio.

E intanto, i bambini si ammalano puntualmente quando devi partire, il capo ti chiama mentre stavi per uscire dall’ufficio per una riunione dell’ultimo momento, il vigile ti ha fatto la multa nei soli 4 muniti in cui ti sei fermata in doppia fila per prendere il certificato medico del sopracitato bambino malato e così via.

E nel frattempo pari i colpi degli “accolli” dei parenti che ovviamente manco un grazie, perché se non lo fai tu chi lo fa? Se non ci pensi tu, non ci pensa nessuno. E se le rinunce non le fai tu, chi lo farà? Se non ti ammazzi tu, facendo e disfacendo, cosa succederà?

Ecco mie care, per tutte quelle che ahimè come me, sono cresciute al grido di battaglia ” va tutto bene, di necessità virtù” ho una incredibile notizia da darvi.

Non è necessario che sviluppiate tutte queste virtù, manco per niente. Sì, ve lo confermo, esiste un piano B. E il piano B è di una semplicità senza eguali. Passate dall’altra parte del fiume e unitevi all’unisono a tutti quelli che “di necessità aiutami tu papà” “di necessità aiutami tu mammà” “di necessità falla tu la riunione collega mia, io c’ho yoga”.

In poche parole la risposta è, fregatevene. Incrociate le braccia e affogate i dispiaceri nel cibo, o nell’alcol e in una vita dissoluta, sperperate i vostri soldi e quando saranno finiti non rimboccatevi le maniche, chiedete, chiedete a chi “di necessità virtù”. Siete autorizzate a lasciarvi vivere e fottervene di tutto e tutti, lasciate che il lavoro si accumuli, che la casa sia un bordello, che i bambini saltino sul letto/divano/tavolo, che giochino a Paint Ball in casa.

Sotterrate la vostre inutile coscienza sotto chili e chili di naftalina e via.

Troverete così il tempo che non avete mai per voi, alleggeritevi di tutte le responsabilità che non vi competono e anche di quelle che vi competono, e bruciate le virtù in un falò di vaffanculo.

Nel frattempo, il vigile continuerà a farvi la multa, i bambini ad ammalarsi nel momento sbagliato, i parenti a chiedervi favori, il capo a darvi “grandi opportunità” ma voi non ve ne fregherà niente. Sarete troppo intente a pensare a voi stesse, a comprare profumi solo per voi, a fare quello che cavolo vi pare e tutto questo trambusto sarà solo rumore di sottofondo.

Esattamente come lo è per tutti quelli che vi chiamano per un aiuto/favore/gentilezza. Esattamente come fanno tutti quelli che vivono (benissimo credo) lasciando che siano gli altri a fare di necessità virtù, mentre loro se ne stanno a panza all’aria a vivere felici e contenti, sulle virtù altrui (le vostre).

Amen.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: