Kit base di sopravvivenza all’ultima settimana di lavoro

Screenshot_2015-08-03-16-22-46Che oggi sia Agosto 2015 e non 1960 non fa niente, in Italia fa caldo, da sempre, quest’anno anche di più di sempre e per una questione fisiologica a Agosto la gente va in vacanza.

Ok, ok, ci andrà anche meno di prima e anzi le città sono incredibilmente migliorate negli ultimi 20 anni. Roba che se capitavi a Roma a Agosto 20 anni fa… avevi paura a girare per strada.

Ma il punto non cambia; chi sta in città a Agosto, avrà anche i ristoranti aperti… ma in ufficio, in tutti gli uffici, ogni mattina è come stare sul set di The Day After Tomorrow.

In realtà questo fenomeno di spopolamento inizia a fine luglio e ha il suo culmine più ampio la prima settimana di Agosto.

Negli uffici che restano aperti tutto Agosto, senza la tradizionale pausa nella settimana centrale, ci sono i geni che – rigorosamente child free, perchè voglio vedere se avessi i figli col cavolo che te ne staresti in città ad Agosto – hanno deciso scientemente di  “lavorare” per poi andare in ferie a settembre.

I più intelligenti ci sono andati a Luglio, il mese UNO e TRINO. Perché LUGLIO in Italia è anche sinonimo di Agosto e di Settembre. Tu a Luglio lavori per quello che c’è da fare a Luglio, per quello che dovresti fare a Agosto ( ma è tutto chiuso e quindi va fatto a Luglio) e per quello che dovresti poi fare a Settembre ma che troppo rincoglionito dalle vacanze non farai e quindi lo fai a Luglio.

Sì settembre, il mese che non esiste, che non riesci mai a capire che fine abbia fatto e come sia passato; un attimo prima era agosto e eri al mare, un attimo dopo è ottobre. Bah.

In ogni caso questi ultimi giorni, non solo sono gli ultimi metri finali dell’anno lavorativo, ma sono anche i più estenuanti, perché il tempo, inutile negarlo, non passa mai quando non hai un cavolo da fare.

Così ecco una piccola lista di cose inutili da fare in questi giorni di “siamo sinceri” stipendio rubato.

Per non avere troppi sensi di colpa sul reale cazzeggio iniziate con Archivio mail… e come ho fatto io stamattina, per i primi 20 minuti inserirete ogni mail nella cartella giusta, poi un seleziona tutti e “sposta in VARIE ED EVENTUALI” faciliterà il vostro compito.

Stessa procedura per la riorganizzazione della scrivania/biglietti da visita.
Qualche consiglio: lo so che sta lì che vi guarda da mesi, ma ormai la crema anti-cellulite che avevate preso in quella rivista potete anche buttarla, è troppo tardi per usarla, a meno che non vi serva come crema per i calli estivi. La liste delle cose da fare che riscrivete ogni tot giorni, buttate anche quella, se non siete riuscite a spuntarla, non lo farete a settembre.

Smettetela di guardare le foto degli altri già in vacanza. Inanzi tutto da qualche giorno il vostro capo vi controlla… e in secondo luogo vi fa ammalare.

Se potete chiudete la porta della vostra stanza, se no mettetevi le cuffie perché per il 90% dei casi, i colleghi rimasti in ufficio con voi saranno quelli con qui durante l’anno scambiate a malapena un ciao. Non abbandonatevi alla disperazione dandogli confidenza, ogni parola di troppo vi si ritorcerà contro a settembre quando LUI o LEI vi saluterà con una pacca sulla spalla in atteggiamento goffamente confidenziale davanti alla macchinetta del caffè. E allora sì che dovrete dare spiegazioni ai vostri amici colleghi…

Armatevi di un libro, due film, la contabilità di casa e tutta una lista di cose da fare che esulano completamente l’attività lavorativa. Tintoria, estetista, bollette, rinnovo tessera punti (supermercato/millemiglia/trenitalia/libreria/tiroafreccette) calzolaio. Tutto quello che potete fare con un’assenza massima di 45 minuti è autorizzato. Non prima però di aver annullato l0attivazione automativa dello stand by del computer.

Regola fondamentale, portatevi acqua e cibo, perché proprio come nel film, non troverete niente nelle solite macchinette che possa aiutarvi.

Fate tutte le telefonate che avete rimandato: l’amica della nonna che vi voleva taaaanto sentire e che vi racconta di ogni singolo acciacco, il commercialista (che è annoiato tanto quanto voi e quindi ha tempo per ricontrollare di non aver fatto casino con la vostra dichiarazione, sorbirsi il vostro sfogo sulle tasse, abbassare l’importo della vostra parcella) l’avvocato per la contestazione della multa.

Rompete i coglione a Equitalia, così solo perché avete avete tempo e loro le rompono a noi 11 mesi l’anno.

Temperate tutte le matite, sfogliate la gallery fotografica del matrimonio dell’anno ALIAS Borromeo e Casiraghi. Sì anche se sei uomo lo devi fare. E’ cultura generale!

Ecco avete fatto tutto?

Bene dovrebbe essere passata l’intera mattinata del lunedì…

Adesso ditemi voi come andare avanti fino a Sabato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: