Lettera a Babbo Natale

Caro Babbo Natale,
è un pò che non ti scrivo, ma ho pensato che quest’anno alla faccia della crisi e della spending review e in vista della fine del mondo di oggi…non si sa bene a che ora, tentar non nuoce.
Così caro Babbo Natale ecco la mia lista dei regali in ordine sparso, uno qualsiasi di questi mi renderebbe felice…

Così iniziava la mia lettera, e andava avanti con tutta una serie di richieste dalle più comuni come
vincere il Milionario del gratta e appunto vinci o avere un contratto di lavoro, fino ad arrivare alle piccole vendette come far chiudere Fastweb e Telecom e far nascere una compagnia telefonica NORMALE, magari che ci garantisca di navigare a una velocità umana (come nel resto d’Europa mica chissà che).

Ma poi ho pensato che è Natale anche per Babbo Natale, che povero avrà un sacco di desideri assurdi da esaudire e che quest’anno se l’è vista pure con Flavio che lo ha trattato male.
Ho pensato a lui, costretto a regalare mutande e calzini perché non è che è più come una volta che le persone gli domandano regali fichi…lui se ne andrà in giro a regale cose noiose ma purtroppo necessarie in questi tempi duri, e si sentirà svilito da questa magia del natale che non ha più niente di magico.
Così ho lasciato correre, niente richieste. Chissà se apprezzerà. Speriamo.
In aggiunta ho pensato di fare qualcosa di insolito e quasi umano oggi 21 dicembre: userò questo spazio bianco (che è mio) per un pò di Bontà.
Oggi niente critiche.
Così quello che vorrei fare è ringraziare un sacco di persone e scusarmi se per colpa di nanomalefico quest’anno è andata un pò così, e ci siamo visti poco, e vi ho cagato ancora meno.
E quindi, se dimentico qualcuno, offendetevi e scrivetemi, così la prossima volta (se ci sarà) mi ricorderò anche di voi.
Buon Natale alle amiche di sempre, a quelle che mi piombano a casa perché sanno che non posso uscire e a quelle che invece non lo fanno ma vorrei tanto lo facessero, a quelle che devono stare a letto e a quelle che lasciano l’Italia.
Ma anche a quelle che vanno a sciare senza di me.
Buon natale agli amici al di là del tevere, che anche se son “principessa” il tempo è uguale per tutti.
Buon Natale agli amici lontani, tutti, mi mancate tanto.
Auguri ai panettoni vari, e alle nanette adulte.
Auguri a chi quando lo vedrò sarà come se fosse passato un quarto d’ora e a chi invece vorrà sapere che fine ho fatto.

Babbo Natale, tanti auguri anche a te.
Anche se Flavio ti ha fatto fuori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: